Taichung – seconda puntata: l’anima artistica

Heaven_is_near - Taichung
Un Gesù al neon indica la via per i gabinetti!

La seconda parte della visita di Taichung si è concentrata sulla zona intorno alla stazione ferroviaria e il bello è stato scoprirne il forte orientamento artistico celato in tante piccole vie, quartieri e parchi pieni di opere d’arte contemporanea e murales.

Sembra che l’intera città trasudi creatività che si manifesta in tante piccole cose, anche all’interno dei centri commerciali e nei locali più trendy… ma è la street art ad essere uno dei punti di forza di Taichung e andare alla ricerca degli spot più originali è un modo straordinario di esplorarla e conoscerla a fondo.

Cultural and creative industries park

Cultural and creative industries park - Taichung

Il giardino di questo parco è pieno di bei dipinti che ricoprono vecchi silos industriali, ma la cosa più importante è che dispone di varie sale e padiglioni a disposizione degli artisti. Nonostante al momento della nostra visita (lunedi mattina) molte sale fossero chiuse e deserte, questo parco è stata una delle sorprese migliori grazie alla mostra di oggetti di design e dipinti realizzati da alcuni ragazzi di una scuola d’arte.

Siamo rimasti impressionati dalla bravura tecnica e dalla creatività di questi giovani artisti, ma forse ancora di più dal sistema scolastico taiwanese che riesce ad “agganciarsi” così bene all’industria della creatività, garantendo in qualche modo visibilità e sbocchi professionali agli studenti con più talento.

 

Cultural and creative industries park - Taichung

A pochi isolati di distanza dal parco si trova il bellissimo Lin Family Ancestral Temple, intimo e deserto come solo i templi fuori mano sanno essere. Vale la visita anche solo per l’atmosfera di serenità che trasmette.

Lin Family Ancestral Temple

Block Museum

Quando si parla di arte contemporanea a Taichung, questo è il pezzo forte. Si tratta di un piccolo parco aperto solo al pomeriggio che ospita sculture e mostre e si trova lungo la Calligraphy Greenway, all’incrocio con Taiwan Boulevard. Il luogo è suggestivo e l’atmosfera è arricchita dalla musica trasmessa dagli altoparlanti (rock anni ’60) e dai bei caffè che si affacciano sul giardino.

Block museum - Taichung

Taichung park

Taichung Park

Il più grande parco nei pressi della stazione, al momento della nostra visita era disseminato di strane sculture di orsetti coloratissimi letteralmente presi d’assedio da famiglie con bambini e ragazzi muniti di smartphone o macchina fotografica… l'”autoscatto” pare essere uno degli sport nazionali ed è curioso osservare tante persone il cui unico scopo nella vita sembra essere la rierca del “selfie perfetto”!
Guardando bene abbiamo scoperto che queste sculture sono in realtà personalizzate e sponsorizzate da aziende o organizzazioni taiwanesi;  a quanto pare c’è un evento annuale chiamato “Lohas bear carnival” che è organizzato – udite udite – dalla Taiwan Teddy Bear Association: in occasione del festival questi orsetti vengono esposti in giro per la città e gli artisti locali e stranieri sono invitati a crearne ogni anno nuove versioni.

Taichung Park

Painted comic alleyPainted comic alley - Taichung

Per gli amanti dei cartoni giapponesi, questa via è imperdibile. Non c’è molto altro da dire, le immagini parlano da sè e il fatto che ci siano sempre turisti a fare foto e passeggiare qui fa capire quanto poco basti per rendere belli degli edifici grigi e anonimi, creando un luogo interessante e piacevole (o quantomeno curioso!) per i turisti in visita.
Painted comic alley - Taichung

Rainbow village

Questo villaggio è semplicemente un insieme di alcune casette vecchie ad un solo piano, le cui pareti sono state integralmente decorate da un anziano e fantasioso abitante della zona, Mr.Huang, che oggi sta passando il testimone ad altri artisti più giovani. Il luogo, noto anche come Military Village (Mr.Huang è un veterano della guerra civile cinese), è diventato uno dei simboli della città, con un proprio marchio e merchandising.

Rainbow Village - Taichung

Diversamente dagli altri parchi sopra descritti, si trova fuori dal centro. Per raggiungerlo basta prendere un autobus dal 300 al 308 (è indifferente) alla stazione di Taichung, scendere a Fu-An e prendere il bus 27 fino alla Ling Tung University. Il parco è a 5 minuti di distanza a piedi.

Taichung per golosi

A forza di girare per la città, l’appetito non manca mai e per noi questi sono gli appuntamenti imperdibili:

  • Gli onion pancakes preparati nei banchetti di fronte alla stazione
  • Miyahara, il gelato più straordinario di tutta Taiwan viene servito ornato da numerosi biscotti di pasticceria e potrebbe tranquillamente fare concorrenza alle gelaterie italiane… il prezzo però è quasi europeo! La pasticceria è ospitata in un vecchio edificio risalente all’occupazione giapponese e ristrutturato con gran gusto estetico
  • La via dei ristoranti vietnamiti e indonesiani, ovvero Jiguang street – Central district: tanta scelta, ottimi piatti e prezzi bassissimi!

Miyahara Icecream - Taichung

AleRoss

Apparentemente diversi come il giorno e la notte, analogamente complementari e inseparabili da diverse ere geologiche. Ci unisce l'amore per il viaggio, tra le altre mille cose...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi