L’estremo nord: Avilés e Cabo de Peñas

La pista ciclabile con il caratteristico ponte a sbalzo

Dobbiamo ammettere che la prima impressione su Avilés non è stata delle migliori: troppo traffico per entrare in città, ciminiere alte con colonne di fumo che uscivano, cielo grigio e cupo. Abituati al sole e al cielo turchino degli ultimi giorni, stavamo già per scappare…Per fortuna abbiamo cambiato idea e siamo contenti di aver dato un’occasione a questa località.

Punti di interesse

  • passeggiata e pista ciclabile lungo il Ria de Avilés
  • Centro Niemeyer, interessante esempio di architettura contemporanea che ospita un moderno e vivace centro culturale, simbolo della nuova vita di questa città
  • centro storico e palazzi, si parte da Plaza España e poi si gira fino a perdersi.

Dove mangiare

  • Casa Lin – non esageriamo a dire che vale la pena di fermarsi ad Avilés anche solo per un pasto in questa spettacolare sidreria (basta guardare le recensioni su Tripadvisor)

Quando si entra, si viene subito colpiti dagli odori intensi, che provengono dai prosciutti appesi alle pareti del bancone e dal sidro versato in terra, mescolato a segatura, scarti di cibo e tovagliolini. Non sembra un bello spettacolo, ma è pura gioia per il palato!

Ci si siede al tavolo e si viene accolti da simpatici camerieri che versano il sidro alla maniera locale, ovvero bicchiere da riempire nella mano sinistra in basso, bottiglia in alto nella destra e sguardo volto altrove per dimostrare la propria abilità nel centrare il bicchiere. L’effetto cascata “attiva” il sidro e lo rende più frizzantino e gustoso…poco importa se se ne rovescia un po’ in terra.

Il sidro va bevuto in un colpo solo e non bisogna posare il bicchiere sul tavolo prima di averlo svuotato.

Per quanto riguarda il menù, la scelta è ampia, i prezzi buoni e le porzioni generose.

Dove dormire

  • Hotel Palacio Valdes – bellissimo e moderno hotel situato sulla Antigua Plaza del Pescado, comodo per raggiungere il centro storico a piedi. Dispone anche di un garage privato a pagamento.

Avilés è inoltre molto vicina a Cabo de Peñas, il punto più a nord della costa spagnola. Qui si possono ammirare scogliere alte più di 100 metri, prati a perdita d’occhio e spiagge sabbiose. Si può trascorrere qualche ora a passeggio sui sentieri in cima alla scogliera, nella zona del faro.

Panorama sul promontorio

Link utili

 

AleRoss

Apparentemente diversi come il giorno e la notte, analogamente complementari e inseparabili da diverse ere geologiche. Ci unisce l'amore per il viaggio, tra le altre mille cose...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi