La metà del mondo: Esfahan

Tutti a cantare sotto il ponte
Tutti a cantare sotto il ponte

Esfahan è la principale destinazione turistica, splendida e unica, motivo di orgoglio per tutti gli iraniani (a ragion veduta).

Cosa vedere

IRAN_0846-2
Il bagno nella grande fontana
  • Masjed-e Jameh – situata a nord rispetto alla piazza Naqsh-e Jahan, questa è la più antica moschea in Iran
  • Bazar-e Borzog – dispersivo e molto caotico, collega Masjed-e Jameh a Naqsh-e Jahan
  • Naqsh-e Jahan – di una bellezza tale da far venire le lacrime agli occhi, è una delle piazze più grandi al mondo, seconda solo a Tienanmen. E’ il cuore turistico e culturale della città, frequentata di giorno e di notte da famiglie e giovani
Night life
  • Masjed-e Shah e Masjed-e Sheikh Lotfollah – moschee affacciate sulla piazza, caratterizzate dalle belle piastrelle blu decorate con motivi floreali
  • Kakh-e Ali Qapu – bel palazzo del XVI secolo con una terrazza dalla quale si può ammirare Naqsh-e Jahan
  • Kakh-e Chehel Sotun – il nome del palazzo significa “40 colonne”, a indicare le 20 colonne lignee che reggono il portico e che si riflettono nella piscina antistante. Merita una visita per le belle sale affrescate e il parco circostante
Vista dal porticato del palazzo
  • ponti storici sul fiume Zayandeh – Pol-e Si-o-Seh e Pol-e Khaju sono i due più bei ponti storici di Esfahan. Consigliamo di visitarli al tramonto e dopo cena, quando sono illuminati e pullulano di vita; per maggiori informazioni leggete il nostro post Dove e come socializzare con gli iraniani?
  • quartiere armeno di Jolfa e Kelisa-ye Vank – questa zona si trova dall’altra parte del fiume e si può girare a piedi in mezza giornata. La visita alla chiesa ortodossa include un piccolo museo con alcuni codici miniati e altre opere interessanti.

Dove mangiare

Magari non ispira fiducia, ma sicuramente sa cucinare
  • gelaterie nella piazza Naqsh-e Jahan (a metà sul lato sinistro, guardando verso nord)
  • kebabbari su Abbasi St
  • zupparo nella piazza Enqelab-e Eslami (lato destro della piazza guardando verso il fiume Zayandeh, a sud)

 

Come arrivare

IRAN_0976-2
I ponti sono un comune luogo di ritrovo che si rianima ogni sera

Esfahan ha una stazione ferroviaria e una stazione dei bus, situata a nord della città e raggiungibile in taxi.

Per proseguire il viaggio verso Shiraz è consigliabile un bus notturno, visto che il viaggio dura circa 8 ore.

Link utili

AleRoss

Apparentemente diversi come il giorno e la notte, analogamente complementari e inseparabili da diverse ere geologiche. Ci unisce l'amore per il viaggio, tra le altre mille cose...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi